FSISCUOLA 12 FEBBRAIO 2009 : SOTTOSCRITTO AL MINISTERO IL NUOVO CONTRATTO INTEGRATIVO  SULLA MOBILITA’ PER L'ANNO SCOLASTICO 2009-2010 SCADENZA 9 MARZO

 

Novità:

Personale che ha fruito degli articoli 36 e 59 del CCNL
Il personale che ha perso la sede di titolarità a seguito di accettazione di incarichi a tempo determinato per più di 3 anni partecipa  alla  seconda fase delle operazioni di mobilità (tra comuni in ambito provinciale) al fine di ottenere di nuovo la sede definitiva.  La fattispecie sarà oggetto di apposita nota esplicativa dell’amministrazione.


Graduatorie interne per l'individuazione dei perdenti posto
E’ stato imposto l’obbligo per tutte le scuole di compilare e pubblicare le graduatorie per l' individuazione dei soprannumerari nei 15 giorni successivi al termine per la presentazione delle domande di mobilità e cioè entro il 24 marzo 2009. I giorni per proporre reclamo avverso le suddette graduatorie passano da 5 a 10 dalla pubblicazione o notifica dell’atto. Appena viene trasmessa a scuola la nuova pianta organica, la scuola deve comunicare l'eventuale soprannumerarietà ai docenti interessati che hanno 5 gg. per presentare la/e domanda/e di mobilità, confermando, modificando o sostituendo quella presentata entro i termini.


Scuola primaria
Qualora si richiedano contestualmente sia posti comuni che di lingua straniera, il docente potrà indicare l’ordine di preferenza. In mancanza prevale la richiesta per posti di lingua straniera.


Mobilità di terza fase
Confermata la ripartizione di posti dello scorso anno.


Precedenza L. 104/92
Nel caso in cui il/la lavoratore/trice che assiste un genitore con handicap grave (art. 7 punto V) sia l’unico/a figlio/a che convive con il genitore da assistere, questi, documentata la convivenza, ha diritto alla precedenza anche in presenza di altri fratelli e/o sorelle. Solo in questo caso non è necessaria la dichiarazione da parte di questi ultimi di non poter assistere.Per avere diritto alla precedenza L. 104/92 per l’assistenza ai figli minorenni  non è necessario che la condizione di handicap sia a carattere permanente. la situazione di assistenza che da diritto alla precedenza (o all’esclusione dalle graduatorie interne per l’individuazione dei perdenti posto) deve sussistere fino a 10 giorni prima del termine ultimo di comunicazione al CED delle domande.


Dimensionamento
Introdotte diverse precisazioni/integrazioni rispetto al testo dell'art. 20 dello scorso anno per i docenti, e dell'art. 48 per il personale Ata, senza modificarne però l’impianto o i criteri di utilizzo già definiti negli anni passati


Educazione degli adulti
In caso di nuova istituzione dei CPA, non si precede, per ora, all’istituzione i posti in organico di diritto. Si procederà, per il prossimo anno, solo in organico di fatto e quindi con procedure di utilizzazione del personale. Pertanto il problema della possibile revisione della titolarità del personale attualmente titolare sia dei corsi serali che degli attuali CTP che confluiscono nei nuovi CPA, viene rinviata di un anno.


Tabelle di valutazione personale docente e Ata.
Il punteggio della continuità per il servizio prestato nelle piccole isole è stato raddoppiato.


Disposizioni specifiche per i docenti di religione cattolica (art. 37-bis).

G ià prevista la possibilità di trasferimento dalla dotazione di posti di insegnamento della religione cattolica di una diocesi ai posti di altra diocesi della stessa o di diversa regione;
già prevista anche la possibilità di mobilità intersettoriale verso diverso settore formativo nell’ambito sia della stessa diocesi, che nell’ambito di altra diocesi della stessa o diversa regione; per i docenti che sono attualmente in altri ruoli, il precedente servizio di ruolo prestato come insegnante di religione cattolica è valutato allo stesso modo dell'insegnamento pre-ruolo, sempre sull’insegnamento della religione cattolica.


In via sperimentale sarà prevista, per la sola scuola primaria, la possibilità volontaria di presentazione on line della domanda, le cui modalità saranno oggetto, a breve, di una specifica nota di istruzioni.


Sulla gestione degli esuberi - che assume particolare rilevanza e delicatezza proprio in previsione di una consistente riduzione di posti - il testo del CCNI stabilisce una successiva riapertura del "tavolo negoziale" (da effettuarsi all'atto della prescritta informativa sugli organici di diritto), finalizzata ad una puntuale verifica della situazione per ciascun tipo di posto e/o classe di concorso e all'individuazione delle opportune forme di tutela in presenza di quote rilevanti di personale "perdente posto".

UFFICIO STAMPA FSISCUOLA