Scuole :scale antincendio obbligatorie - sentenza della Cassazione

 

Una sentenza della Cassazione ha, stabilito che tutti gli istituti d' istruzione debbano essere dotati di sistemi di sicurezza che consentano una rapida evacuazione degli occupanti in caso di incendio o di altre calamita' . In particolare la Corte ha sancito che le norme contenute nel decreto del presidente della Repubblica numero 574.55 relativo alla prevezione di incidenti nei luoghi di lavoro debbano essere applicate anche nelle scuole. Tra le tante disposizioni figurano l' adozione delle uscite di sicurezza in misura sufficiente (una porta esterna di 1 metro ogni 50 persone). Inoltre ogni aula che contenga piu' di 25 persone dovra' essere apribile verso l' esterno e gli istituti dovranno essere dotati di scale antincendio adeguate. La sentenza della Cassazione e' stata emessa a conclusione di un procedimento aperto nei confronti di due scuole di Potenza, il liceo classico "Quinto Orazio Flacco" e l' istituto magistrale "Gianturco", ora sotto sequestro. A sollecitare l' intervento della magistratura sono stati i genitori degli alunni dopo che nel maggio del 1990 un terremoto aveva pregiudicato le strutture degli edifici gia' compromesse dalle periodiche scosse sismiche. Un provvedimento di sequestro fu emesso nei mesi successivi e si dette subito inizio ai lavori di ristrutturazione. Per diversi mesi studenti ed insegnanti sono stati costretti ai doppi turni in sedi di fortuna, ma i sistemi di sicurezza realizzati non sono stati ritenuti sufficienti e la magistratura ha confermato il provvedimento gia' emesso. I lavori, comunque, continuano. Nella motivazione della sentenza i giudici affermano che "le norme di prevenzione degli infortuni sul lavoro trovano applicazione anche a beneficio delle persone che occasionalmente si trovano nei luoghi di lavoro, essendo la loro integrita' fisica meritevole di protezione non meno di quella dei lavoratori". "Sotto tale riflesso . continua la Cassazione non poteva quindi il tribunale prescindere dal problema dell' applicabilita' delle norme antinfortunistiche, oltre al personale docente e non docente dei due istituti, anche agli allievi degli stessi. E tutto cio' non senza rilevare che tutta la legislazione in materia di edilizia scolastica e' volta a prevenire gli infortuni agli allievi".